ARCHIVIO STORICO ANNO 1981

i tesserati maschili i tesserati femminili

Il 1981 comincia con ottime prospettive: un gruppo di atlete appartenenti al disciolto sodalizio Libertas Aosta entra a far parte della nostra squadra e, attraverso la preziosa collaborazione con la sig. Alba Avataneo, è possibile sostenere l'impegno del campionato di società ed affrontare una stagione che si preannuncia ricca di piacevoli sorprese.
A livello assoluto il primo posto della squadra maschile e il secondo posto di quella femminile fra le società del Piemonte e della Valle d'Aosta sono indubbiamente un buon biglietto da visita. Purtroppo, per pochi punti è mancata la qualificazione per le finali nazionali, ma occorre ricordare che entrambe le squadre erano formate in massima parte da atleti e atlete della categoria juniores. 
Ed è proprio da questa categoria che sono venute le soddisfazioni maggiori in quanto abbiamo ottenuto la qualificazione per la finale nazionale femminile (10° posto in classifica nazionale!) e per la semifinale nazionale maschile (25° posto finale in Italia).
Anche per quanto riguarda l'attività giovanile i buoni risultati non sono mancati: il quinto posto regionale della squadra allieve e il settimo posto di quella allievi denotano una buona vitalità anche in questo settore.

la squadra femminile
juniores del 1981
squadra maschile 
juniores del 1981

Fra le ragazze, Silvia Gamba, ritornata felicemente in seno alla nostra società, sale nuovamente a 1.75 nell'alto e migliora ancora i suoi limiti nel lungo e nei 100 Hs portandoli rispettivamente a 5.48 e 16"1. Positiva la giovanissima Anna Challancin che ha fatto registrare il nuovo limite valdostano allieve di salto in lungo con 5.34 (primato che verrà migliorato soltanto 7 anni dopo da Laura Cavilotti con 5.64). Buone le prestazioni di Sonia Galeazzi, scesa a 26"0 sui 200 m. e di Nadia Gonippo (12"4 sui 100 m.). Valido riscontro cronometrico per la 4x100 femminile juniores (51"6) con Congiu, Borgnino, Farfarello, Galeazzi.
Nella velocità prolungata fra i risultati di rilievo citiamo la staffetta femminile del miglio che stabilisce il nuovo record valdostano in 4'12"3 con Revel, Certan, Baratta e Galeazzi.
Le corse prolungate vedono i risultati positivi di Paola Baratta nei 1.500 (4'54"03) e nei 3.000 (10'50"94) e di Anna Pavarino 2'22"8 negli 800 m.
Nei lanci, alle sempre bravissime Rosella Bovolenta, neo primatista valdostana di getto del peso con 10.27, e Anita Biancini (32.72 nel disco) si aggiunge Mirella Clerino fra le allieve (25.46 nel disco e 9.66 nel peso).

Fra i ragazzi abbiamo il "solito" grande Paolo Challancin, che si migliora ripetutamente fino alla misura di 15.90 nel triplo e di 7.40 nel lungo e che si assicura il diritto di vestire la maglia azzurra della nazionale juniores ai Campionati Europei di categoria vincendo il titolo di campione italiano juniores di salto triplo.
Sempre nei salti , buono il comportamento del fratello Piero Challancin salito a 2.01 nell'alto e autore di un interessante 15"9 sugli ostacoli alti; nel settore velocità è Paolo Poletti quello che si mette maggiormente in evidenza: suo il nuovo primato valdostano dei 100 m con 10"5; sono però da segnalare i grossi progressi di Gianni Sansoé (10"8 sui 100 m e 22"7 sui 200 m) e di Roberto Ferraris (11"1 nei 100 m). Record valdostano per la staffetta 4x100 (43"4) con Sansoé, Ferraris, Paolo Challancin e Poletti.

la staffetta 4 x 100 del 1981
la staffetta 4 x 100
Roberto Ferraris - Gianni Sansoé - Paolo Challancin - Paolo Poletti


Le corse prolungate, oltre alla conferma di Franco Medeossi, recordman dell'ora di corsa in pista (18,969 km), dei 10.000 (30'30"5), dei 5.000 (14'38"1) e dei 3.000 (8'24"0), fanno registrare le ottime prestazioni di Erminio Nicco (14'49"7 nei 5.000) e di Italo Quilico (4'04"2 sui 1.500 e 8'45"6 nei 3.000). Nei lanci non molto positivo il settore con il solo Achille Milanesio che, inaspettatamente, fissa il nuovo primato valdostano allievi di giavellotto a 49.94; lo stesso Milanesio dimostra la propria versatilità migliorando i personali nel triplo (13.46) e nei 110 hs (16"7).
Tra gli allievi ottimo comportamento di Massimo Gauna, sceso a 2'05"1 sugli 800 m e a 4'16"9 sui 1.500.

sprint al "Crestella"
sprint al "Crestella"
Paolo Poletti (primo da destra)
Riccardo Caldara (secondo da sinistra)