ARCHIVIO STORICO ANNO 1990

i tesserati maschili i tesserati femminili
graduatoria 1990

Carlo Occhiena è ancora il personaggio dell'anno, soprattutto per il titolo italiano assoluto indoor sui 200 metri, conquistato in quel fatidico 21 febbraio al Palavela di Torino, con il prestigioso tempo di 20.99. È stato un risultato eccezionale, desiderato e atteso, vissuto attimo per attimo da tutti noi in un crescendo di emozioni senza eguali.
Carlo ci regala anche il nuovo limite regionale juniores sui 400 metri con un ottimo 47.65; poi insieme ai compagni di squadra Marco Mondiglio, Piergiorgio Barberis e Claudio Magino il nuovo record valdostano della staffetta 4 x 100 (41.3) e in collaborazione con Manuel Bruschetta, Piergiorgio Barberis e Marco Chiavarini il primato regionale della staffetta 4 x 400 (3.16.34).
A livello assoluto registriamo ancora i nuovi primati valdostani dei 3000 siepi, grazie a Riccardo Avetta (9.07.5); del miglio, per merito di Luciano Magnin (4.18.14) e della maratonina, ottenuto da Moreno Gradizzi (1.05.18).
Emergono anche i talenti giovanili e, oltre al citato Occhiena, vediamo mettersi in luce fra gli juniores, Antonio Ciucio (3000 m in 8.27.32 e 10000 m. 30.36.9) e Claudio Comoglio (giavellotto a m. 49.10) mentre, fra gli allievi, Davide Mura (giavellotto a m. 56.32) e Davide Piscopiello (martello a 45.38). Tutti neo-primatisti regionali.

Riccardo Avetta Piergiorgio Barberis
Riccardo Avetta Piergiorgio Barberis

Ancora primati valdostani per le staffette assolute 4 x 200 (Daniele Rovelli, Lorenzo Bini, Manuel Bruschetta e Piero Roccaforte) in 1.30.3; 4 x 800 (Andrea Ferri, Andrea Tesio, Valerio Ferrero e Marco Chiavarini) in 7.52.9; 4 x 1500 (Luciano Magnin, Denis Simeoni, Antonio Ciucio e Moreno Gradizzi) in 16.16.4; e per le staffette juniores 4 x 100 (Carlo Occhiena, Daniele Rovelli, Piero Roccaforte e Lorenzo Bini) in 41.88; 4 x 200 (Daniele Rovelli, Lorenzo Bini, Manuel Bruschetta e Marco Chiavarini) e 4 x 400 (Andrea Tesio, Manuel Bruschetta, Marco Chiavarini e Daniele Rovelli)

Daniele Rovelli Marco Mondiglio
Daniele Rovelli Marco Mondiglio
Gianfranco Fiume
Gianfranco Fiume

Dalle graduatorie stagionali emergono altri protagonisti di assoluto valore.
Nella velocità, Piergiorgio Barberis ottiene un ottimo 10.74 sui 100 m. e un altrettanto probante 21.6 sui 200 m. Molto bene anche Claudio Magino (10.85 sui 100 e 22.2 sui 200). Validissimi gli juniores Marco Mondiglio (11.07 sui 100), Piero Roccaforte (11.12 sui 100), Daniele Rovelli (11.1 sui 100 e 22.85 sui 200) e Gianfranco Fiume (11.45 sui 100) e Manuel Bruschetta (49.75 sui 400).

Lorenzo Bini Michelangelo Bellantoni
Lorenzo Bini Michelangelo Bellantoni
Manuel Bruschetta
Manuel Bruschetta


Nel mezzofondo, Luciano Magnin ferma i cronometri a 1.52.66 sugli 800, lo junior Marco Chiavarini realizza invece sulla stessa distanza 1.54.04; nei 1500 Denis Simeoni è ancora il migliore (3.52.61), mentre i 5000 e i 10000 sono dominati da Moreno Gradizzi (14.37.0 e 30.34.6).
Lorenzo Bini è il capolista stagionale dei 110 ostacoli (14.8) e del salto in lungo (7.02); Enrico Tesio guida la graduatoria dei 400 ostacoli (54.70), mentre nei lanci Michelangelo Bellantoni non ha rivali sia nel disco (41.14), sia nel peso (13.57) e sia ancora nel martello (39.44).

A Foligno la squadra si classifica al settimo posto nella finale interregionale del Campionato di Società di serie B.

La squadra assoluta
in gara a Foligno

In campo femminile Katia Lucco è primatista valdostana assoluta del salto in lungo con m. 5.96 mentre Marina Fey ottiene i primati valdostani allieve dei m. 100 (12.04) e dei m. 200 (24.81).
Entrambe le nostre atlete partecipano alle gymnasiadi di Bruges in Belgio: Marina sui 200 m. e Katia nel lungo.
Christiane Nex ottiene il limite valdostano del "miglio" con il tempo di 5.21.24.

Katia Lucco Christiane Nex
Katia Lucco Christiane Nex