Stagione 2019

commenta commenta notizia
Segnala su Facebook

14 gen
2019

Primo appuntamento indoor con il meeting Calvesi

Aosta 13 gennaio. Inizia l'attività indoor e un nutrito gruppo di nostri atleti prende parte all'appuntamento con le gare di velocità ed ostacoli del meeting Calvesi.
Alcuni volti nuovi, soprattutto nelle categorie dei più piccoli, si aggiungono a quelli già più noti.
Molti primati personali in questa manifestazione d'apertura e diversi piazzamenti di rilievo.
Fanno il loro esordio, fra gli esordienti 6 impegnati sui 40 piani e 40 ostacoli, Alice Sanna ed Emanuele Turino. Entrambi bravissimi a piazzarsi ai vertici della classifica.
Fra gli esordienti 8, anch'essi in gara sui 40 e 40 ost., Annachiara Rolfini, Alessia Colosimo, Cecilia Lazzarin, Isabel Ruffino, Hafsa Abouchadi, Emanuele Dherin e la 'new entry' Greta Suffada si mettono in bella evidenza con tanti miglioramenti.
Per gli esordienti 10, in gara sui 50 piani e 50 ostacoli, Carlotta Giovanetto e Miriam Colosimo confermano quanto di buono avevano già dimostrato nella categoria inferiore, mentre Alisée Rotella, Melissa Vacher e Jacques Joly fanno la loro prima apparizione in gara comportandosi ottimamente.
Fra i ragazzi, Pietro Camosso e Amedeo Iorio affrontano le prove dei 60 piani e dei 60 ostacoli, mentre Andrea Mattiello preferisce correre soltanto i 60 piani. Tutti e tre sono all'esordio nella categoria e si impegnano al massimo con buon riscontri.
Fra le cadette, impegnate sui 60m, ottimo progresso per Fabienne Brunod e piccolo miglioramento anche per Silvia Paris; per Francesca Bastrentaz, dopo una parentesi dedicata ad altri sport, il ritorno all'atletica è certamente positivo.
Fra i cadetti, sempre sui 60m, Luca Cipriano si migliora già in batteria conquistando un'ambìta finale, per poi fare ancora meglio nella prova conclusiva. Bravo!
Esordiscono nella categoria allieve Serena Vaser (60hs-60), Aurora Bisone (60hs-60), Gaia Giussani (60), Denise Isabel (60) con buoni progressi quasi per tutte.
Esordio anche, fra gli allievi, per Rhemy Jeantet, in progresso sui 60m, mentre Alexander Garbinato fa un buon passo in avanti sia sui 60hs, sia sui 60 piani.
Infine Nicolò Fasulo si conferma velocista efficace pur con poco allenamento specifico, qualificandosi per la finale e chiudendo ad un solo centesimo dal proprio personale.

*** le foto ***

autore: Hermes Perotto

commenta commenta notizia

vedi tutte le news del 2019

indietro