Notizie stagione 2018

8 gen
2018

Corinne Challancin inizia bene la stagione

Aosta 7 gennaio. Corinne Challancin, impegnata nel salto in lungo, inizia bene la stagione indoor con il suo nuovo 'personale' al coperto di 5.60 che le permette di aggiudicarsi la gara assoluta.
In gara anche sui 60m i due neo-allievi Alexander Garbinato che si migliora sui 60 piani con 7"64 e Valentina Boria che riesce a qualificarsi per la finalina con 9"18.

autore: Hermes Perotto

indietro

15 gen
2018

Buone prestazioni per i nostri giovanissimi al Meeting Calvesi

Aosta 14 gennaio. La stagione indoor entra nel vivo con l'appuntamento del meeting intitolato a Sandro Calvesi.
Bravi i nostri giovanissimi atleti che si mettono in bella evidenza con piazzamenti e riscontri molto positivi.
Fra le esordienti B, molto bene Cloe Zoppo Ronzero, Miriam Colosimo, Alessia Colosimo, Annachiara Rolfini e Cecilia Lazzarin, impegnate sui 40m piani e sui 40m ad ostacoli.
Bravo, fra i maschietti della stessa categoria, Emanuele Dherin.
Fra gli esordienti A, brillante Pietro Camosso sia sui 50m ad ostacoli, sia sui 50m piani.
Nelle stesse gare sono bravi Andrea Mattiello, Valerio Bonin (al loro esordio agonistico) e Amedeo Iorio.
Nella categoria ragazzi Luca Cipriano si aggiudica la gara dei 60 ad ostacoli ed è medaglia d'argento sui 60m piani.
Molto bravi, al loro esordio nella categoria, Enea Zoppo Ronzero e, in campo femminile, Aurora Gamba.
Fra i cadetti, sui 60m piani e sui 60m ad ostacoli si migliora Rhemy Jeantet, mentre nelle stesse gare riservate alla categoria cadette, positivi riscontri cronometrici per Serena Vaser, Gaia Giussani, Martina Turino, Aurora Bisone e Denise Isabel.
Fra le allieve, Valentina Boria rosicchia qualche centesimo di miglioramento rispetto alla settimana precedente.
Infine, fra gli allievi, Alexander Garbinato corre una buona batteria dei 60m ad ostacoli, conquistando il minimo di partecipazione ai campionati italiani di categoria.
Nella finale non riesce a trovare i giusti ritmi e si deve accontentare del sesto posto conclusivo.
Sui 60m piani il nostro giovincello non si migliora, dimostrando che le assenze agli allenamenti non sono certamente proficue.

*** tutte le foto ***

autore: Hermes Perotto

indietro

15 gen
2018

Sara Ed Dandaoui si aggiudica il cross di Verrone

Verrone 14 gennaio. Bella vittoria, nella categoria ragazze, per la neo-tesserata Sara Ed Dandaoui che si aggiudica brillantemente la prova sulla distanza di 1200 metri, davanti ad un lotto di ben 74 partecipanti. Nella categoria cadette, sulla distanza di 2000 metri, positiva prova di Camilla Villanese che conclude la sua fatica al 59° posto su un totale di oltre 80 partecipanti.

autore: Hermes Perotto

indietro

21 gen
2018

A Genova Florencia Mazzarello va oltre i 35m nel lancio del disco

Genova 21 gennaio. Campionato invernale di lanci lunghi ed esordio stagionale per Florencia Mazzarello che, nel lancio del disco supera i 35 metri (35.42) classificandosi al secondo posto.
Nel lancio del disco della categoria promesse, Matteo Yon è quinto con la misura di 25.28.

autore: Hermes Perotto

indietro

21 gen
2018

Corinne Challancin al nuovo primato regionale junior di triplo donne

Aosta 20 e 21 gennaio. Nel corso della manifestazione valida per l’assegnazione di titoli regionali 2018, Corinne Challancin ha realizzato la misura di 12.18, nuova miglior prestazione regionale juniores di salto triplo femminile che migliora il suo ‘personale’ di 8 cm.
Oltre ai titoli assoluto e juniores del salto triplo, Corinne si è aggiudicata anche quelli del salto in lungo.
Titolo regionale assoluto e juniores anche per Florencia Mazzarello, al suo primo anno nella categoria juniores, nel getto del peso.
In gara, fra gli allievi, Alexander Garbinato che si migliora sui 60m piani, mentre sulla stessa distanza con ostacoli, un errore al primo ostacolo gli compromette una prestazione sicuramente migliore.

autore: Hermes Perotto

indietro

29 gen
2018

Una domenica ricca di attività su vari fronti

Torino, Volpiano, Aosta 28 gennaio. Una giornata con molteplici attività: lanci lunghi, cross e indoor. A Torino Florencia Mazzarello, nel lancio del disco, 'allunga' la gittata del proprio attrezzo superando i 38 metri (38.25) ed ambisce ad entrare fra le otto migliori specialiste in Italia delle categorie giovanili (junior+allieve) per poter disputare i campionati italiani invernali. Forse la misura va ancora incrementata, però avrà a disposizione ancora una gara il 10 febbraio a Genova. In bocca la lupo!
A Volpiano, nella gara di corsa campestre, buona prova di Diego Yon fra i cadetti che, con una condotta di gara efficace si piazza al 27° posto sugli 80 concorrenti che hanno portato a termine la prova. Nella gara della categoria ragazze, Sara Ed Dandaoui, nonostante sia stata danneggiata in partenza da una involontaria gomitata, conclude la prova con una bellissima rimonta che la porta a conquistare il 5° posto su un lotto di 120 partecipanti.
Infine, nella competizione indoor di Aosta, buone prove complessive per i nostri rappresentanti con diversi miglioramenti. Fra le cadette Gaia Giussani sui 60m si qualifica per la finale B con un netto miglioramento; si migliorano anche Aurora Bisone, Camilla Villanese, Silvia Paris sui 60m. Fa il suo positivo esordio la neo-tesserata Fabienne Brunod con buoni riscontri tecnici sia sui 60m, sia nel salto in lungo. Da rivedere, nei prossimi appuntamenti, Serena Vaser e Denise Isabel, oggi un po' in ombra, mentre Martina Turino deve acquisire una maggior tranquillità in pedana. Fra i cadetti Rhemy Jeantet non corre al meglio i 60m, così come - fra gli allievi - Alexander Garbinato. Li attendiamo ad un pronto riscatto alle prossime occasioni.

autore: Hermes Perotto

indietro

3 feb
2018

Meeting indoor per cadetti e cadette

Martina Turino e Denise IsabelAosta 3 febbraio. Meeting indoor di inizio febbraio con qualche defezione a causa dell’influenza, ma i presenti hanno ben figurato. Denise Isabel finalmente si sblocca nel salto in alto realizzando il proprio personale e dimostrando i progressi effettuati questo inverno.
Davide Vinante e Aurora Bisone fannoDavide Vinante registrare le proprie migliori prestazioni nei 60hs con positivi miglioramenti. Per Davide positiva prova anche nel salto in lungo.
Martina Turino acquisisce consapevolezza sulla pedana del peso e torna a Aurora Bisonemisure più consone alle sue potenzialità.
Infine, Rhemy Jeantet, fa registrare il proprio personale nel peso, ma resta un po’ sottotono nel salto in lungo superando comunque i 5 metri.
Per i cadetti prossimo appuntamento in pista con i campionati regionali il 17 e 18 febbraio.

autore: Nicole Rat

indietro

4 feb
2018

Bravi i nostri atleti al cross di Borgaretto

Borgaretto 4 febbraio. In attesa delle prove regionali di cross in programma l’11 e il 25 febbraio, trasferta in terra piemontese per partecipare al 35° cross di Borgaretto.
Ottimi riscontri per tutti i nostri atleti in gara.
Nella categoria ragazze Sara Ed Dandaoui si piazza in seconda posizione con una condotta di gara tutta di testa.
Nei cadetti Diego Yon gestisce il primo giro e guadagna qualche posizione nel giro conclusivo chiudendo la sua prova con un’ottima settima posizione su 34 partecipanti.
Nelle cadette Camilla Villanese tiene una condotta di gara regolare su buon ritmo e termina la sua prova in quattordicesima posizione.

autore: Nicole Rat

indietro

4 feb
2018

Appuntamento indoor per esordienti e ragazzi

Aosta 4 febbraio. Un bel gruppo di nostri giovanissimi atleti ha preso parte a questo appuntamento indoor riservato agli esordienti e ai ragazzi. Nonostante le poche opportunità che abbiamo per poter provare le varie specialità (negli spazi ridotti delle palestre si fa quel che si può...) i nostri rappresentanti si sono ben comportati, cogliendo buoni risultati.
Nel Biathlon (50+lancio) delle esordienti B, ottime Miriam Colosimo e Cloe Zoppo Ronzero che salgono sul podio, seguite dalle altrettanto brave Alessia Colosimo, Annachiara Rolfini e Cecilia Lazzarin.
Stesse prove per gli esordienti B, dove Emanuele Dherin e Niccolò Bertino si comportano davvero bene, migliorandosi in tutte le specialità.
Fra le esordienti A, impegnate sui 50m e nel salto in lungo, prime esperienze per Chiara Crisantemi e Sara Gjonaj che si disimpegnano con bravura, nonostante l'emozione dell'esordio.
Per i maschietti della stessa categoria, nelle stesse gare, i più esperti Marcello Millesi e Pietro Camosso si mettono in bella evidenza salendo sul podio; molto bravi a migliorarsi Gabriele Cantarella, Valerio Bonin, Andrea Mattiello e Amedeo Iorio, mentre Enea Perfetti fa la sua prima positiva esperienza in gara.
Nella categoria ragazze Aurora Gamba si migliora in tutte e tre le specialità affrontate (60m, alto e peso) e si piazza all'undicesimo posto nel triathlon (terza fra le pari età).
Fra i ragazzi, nelle stesse prove, il bravissimo Luca Cipriano si aggiudica il triathlon, mentre Tommaso Ganis (al suo esordio nella categoria) e Giampaolo Crisantemi (al suo esordio assoluto) si comportano in modo eccellente, piazzandosi rispettivamente all'undicesimo e dodicesimo posto della classifica finale.

autore: Hermes Perotto

indietro

5 feb
2018

Corinne Challancin campionessa italiana juniores indoor

 

Ancona 4 febbraio. Sulla pedana che l'aveva vista conquistare il titolo allieve due anni fa, Corinne Challancin torna a salire sul gradino più alto del podio, portandosi a casa la medaglia d'oro ai campionati italiani juniores. Bellissima vittoria ottenuta a suon di primato personale con 12.54 (36cm di miglioramento) e, ciliegina sulla torta, minimo per la partecipazione ai campionati italiani assoluti.
In gara anche un'ottima Florencia Mazzarello che, nel getto del peso (specialità che non ama particolarmente, poiché preferisce il lancio del disco) conquista la finale e si piazza all'ottavo posto con il suo nuovo 'personale' di 11.06

 

 

 

 

 

 

autore: Hermes Perotto

indietro

11 feb
2018

Diego Yon e Sara Ed Dandaoui campioni regionali di cross

Aosta 11 febbraio. Due belle affermazioni oggi per i nostri colori, nel campionato regionale di corsa campestre riservato a cadetti e ragazzi. Diego Yon si è imposto fra i cadetti, mentre Sara Ed Dandaoui ha vinto fra le ragazze.
Ottima la prova di Diego che, dopo un primo giro prudente, ha aumentato progressivamente il ritmo staccando nettamente tutti gli avversari. Per Diego è sicuramente un bel premio per l’impegno e la buona volontà che ha dimostrato durante gli allenamenti.
Un po’ più combattuta la gara ragazze dove Sara è riuscita ad avere la meglio sulle compagne di gara grazie ad un miglior spunto veloce sul finale.
Fra le cadette buona prova per Silvia Paris che si piazza al quarto posto della classifica, risultando però essere la migliore fra le nate nel 2004.

autore: Hermes Perotto

indietro

11 feb
2018

Campionati italiani allievi: per Alexander Garbinato una bella esperienza.

Ancona 11 febbraio. Alexander Garbinato ha preso parte a questa sua prima esperienza con i campionati italiani e torna a casa con la consapevolezza che qualcosa di più e di meglio poteva venir fuori, ma è stato tradito dall’emozione che lo ha assalito proprio nel momento della partenza della gara.
Fino a quel momento le gambe ‘giravano’ bene, si sentiva in forma; poi, al comando ‘ai vostri posti’, una sensazione di vuoto e di fiacchezza lo ha sopraffatto e ne è venuta fuori una prestazione molto al di sotto delle sue aspettative.
Sono cose che succedono e sicuramente non c’è nessun problema: ci sono tempo e opportunità per il riscatto.
Con il lavoro e l’applicazione costanti crescerà la sicurezza e le soddisfazioni non mancheranno.
Ha comunque vissuto una bella esperienza che, sicuramente, costituirà un prezioso tesoro nel futuro.

autore: Hermes Perotto

indietro

18 feb
2018

Campionati regionali cadetti: titoli regionali per Gaia Giussani, Davide Vinante e Rhemy Jeantet

Aosta 17 e 18 marzo. Campionati regionali indoor per la categoria cadetti (e cadette, of course) con buoni risultati per i nostri portacolori che si aggiudicano cinque titoli, oltre ad altri bei piazzamenti e positive prestazioni.
Sabato, bella medaglia d’oro sui 60hs per Davide Vinante che si aggiudica la gara con il suo nuovo primato personale; domenica, Gaia Giussani e Rhemy Jeantet salgono per due volte sul gradino più alto del podio. Gaia si aggiudica i 60m e il salto triplo (primati personali in entrambe le gare), Rhemy prevale nel salto in lungo e nel getto del peso.
Medaglie d’argento per Serena Vaser sui 60hs e nel salto in lungo (con primato personale), per Martina Turino nel getto del peso e per Denise Isabel nel salto in alto.
Medaglia di bronzo per Aurora Bisone sui 60hs (con primato personale).
Si migliora anche Camilla Villanese sui 60hs, mentre Sofia Zoppo Ronzero fa il suo esordio nella categoria cadette ottenendo il decimo posto nel salto in lungo.

autore: Hermes Perotto

indietro

19 feb
2018

Corinne Challancin undicesima agli ‘Assoluti’

Ancona 18 marzo. Partecipare ai Campionati italiani assoluti è il sogno di molti atleti e, a volte, il coronamento di un’intera carriera sportiva. Riuscire ad arrivarci a 18 anni è sicuramente un grande risultato.
L’esperienza vissuta da Corinne Challancin è stata straordinaria perché ha proiettato la nostra atleta in una dimensione completamente diversa da quella abituale; innanzitutto le avversarie, atlete forti ed esperte che ‘monopolizzano’ l’attenzione e che, in pedana, denotano una grande sicurezza; poi l’ambiente, rappresentato dal pubblico, dai tecnici a bordo pedana, dai ‘nomi’ importanti presenti in campo nelle varie specialità.
Tutto questo, per una ‘ragazzina’ diciottenne, sicuramente non permette di affrontare la gara con tranquillità.
Infine, ti trovi per la prima volta a dover saltare da una pedana posta ben due metri più lontana da quella sulla quale hai gareggiato e ti sei allenata finora.
Metti insieme tutte queste cose e ci aggiungi l’emozione dell’esordio ai massimi livelli nazionali e ne potrebbe venir fuori un disastro.
Invece Corinne è stata brava ed è andata, ancora una volta, oltre i 12 metri, portando a casa un undicesimo posto conclusivo che è senza dubbio molto soddisfacente.
Sicuramente ha acquisito la consapevolezza di poter fare meglio e non tarderà a dimostrarlo in futuro.
Ora l’attende un altro bel momento sportivo da vivere con grande intensità: la partecipazione, in maglia azzurra, all’incontro internazionale con le pari età di Francia, Germania che si svolgerà nella città francese di Nantes il 3 marzo.
E siamo solo a febbraio…

autore: Hermes Perotto

indietro

25 feb
2018

Campionati regionali ragazzi: 2 titoli per Luca Cipriano

Aosta 24 e 25 febbraio. Poco numerosi i nostri partecipanti, causa impegni sciistici per qualcuno e attacchi influenzali per altri, ma sicuramente di buon livello.
Luca Cipriano conquista due titoli regionali, il primo sui 60m piani dove stabilisce il suo nuovo primato personale con 8”39 e il secondo nel getto del peso dove si migliora con 11.40.
Aurora Gamba porta a casa una bellissima medaglia d’argento sui 60 ostacoli e ‘abbatte’ il proprio personale di mezzo secondo, con un’azione di corsa veramente efficace.
Alessandro Caldara infine, al suo esordio agonistico, si comporta ottimamente, aggiudicandosi la medaglia di bronzo nel salto in alto superando la misura di 1.25.

autore: Hermes Perotto

indietro

25 feb
2018

Gara di cross per i cadetti: obiettivo Gubbio

Charvensod 25 febbraio. La gara di corsa campestre di oggi, per la categoria cadetti e cadette, aveva come scopo quello di definire i partecipanti al Campionato italiano per regioni che si svolgerà a Gubbio l’11 marzo prossimi.
Fra i cadetti Diego Yon ha confermato l’ottima crescita tecnica e agonistica che aveva già messo in mostra ai recenti campionati regionali e si è nuovamente ripetuto, aggiudicandosi nettamente la prova.
Fra le cadette, con il terzo posto odierno, bella soddisfazione per Camilla Villanese che acquisisce il diritto a far parte della rappresentativa regionale così come per Silvia Paris, oggi quarta, nonostante una settimana di cure antibiotiche che sicuramente l’hanno debilitata.
Tutti e tre i nostri atleti, quindi, potranno vivere questa bella esperienza in terra umbra, confrontandosi con i coetanei di tutta l'Italia.

autore: Hermes Perotto

indietro

26 feb
2018

Corinne Challancin a Nantes con la squadra azzurra Under20

Donnas 26 febbraio. Mancano pochi giorni all’appuntamento internazionale che vedrà la nostra atleta Corinne Challancin vestire, per la prima volta, la maglia azzurra della nazionale italiana in un incontro con le pari età di Francia e Germania.
Nantes, città francese capoluogo del Dipartimento della Loira Atlantica, ospiterà la manifestazione che si svolgerà sabato 3 marzo al Pierre-Quinon Métropolitan Stadium.
Corinne, ovviamente, sarà in gara nella specialità del salto triplo (inizio della gara alle ore 16.00) nella quale detiene il titolo di campionessa italiana juniores.
Sarà indubbiamente un’esperienza emozionante che le permetterà di vivere momenti sicuramente indimenticabili.
A bordo pedana potrà contare sui consigli della sua allenatrice Nadia Gonippo Piatti e sul ‘tifo’ di mamma Silvana e papà Paolo.
Un grande ‘in bocca al lupo’ da parte di tutti noi!

autore: Hermes Perotto

indietro

3 mar
2018

Gli esordienti chiudono l’attività indoor

Aosta 3 marzo. Proprio nel giorno in cui la nostra atleta Corinne Challancin fa il suo esordio in maglia azzurra, i nostri atleti più giovani sono impegnati in quest’ultimo appuntamento con le gare indoor. Possono sembrare due cose completamente diverse, e sicuramente lo sono per molti aspetti, ma il filo che le unisce, seppur sottilissimo, è lo stesso: emozioni, voglia di far bene, carica agonistica, grandi soddisfazioni e piccole delusioni. E’ il nostro mondo, il mondo dell’atletica e dello sport in genere.
I più piccoli (gruppo B) si sono cimentati in un biathlon (40 metri ad ostacoli e lancio del vortex); i più grandi (gruppo A) in un triathlon (50 metri ad ostacoli, getto del peso e salto in alto).
Per noi, nel gruppo B, soltanto bambine: Miriam Colosimo, Cloe Zoppo Ronzero, Annachiara Rolfini, Alessia Colosimo e Cecilia Lazzarin. Tutte bravissime a destreggiarsi con abilità nelle due diverse specialità.
Nel gruppo A, invece, solo maschietti: Pietro Camosso, Amedeo Iorio, Valerio Bonin ed Enea Perfetti. Buone prestazioni per loro e significativi miglioramenti.
Il prossimo appuntamento vedrà impegnate queste categorie, presso lo Stadio Crestella di Donnas, nella corsa campestre che - di fatto - concluderà la stagione invernale.

autore: Hermes Perotto

indietro

4 mar
2018

I cadetti crescono

Gordola 4 marzo. L’incontro indoor tra rappresentative regionali in terra svizzera chiude di fatto l’attività indoor e, sebbene questo lungo inverno pare non voler ancora abdicare, si punta ormai alla stagione all’aperto.
Buone impressioni arrivano da questa interessante trasferta dove registriamo i miglioramenti di Denise Isabel e di Martina Turino nel salto in alto e di Aurora Bisone e Davide Vinante sui 60 ostacoli.
Per Serena Vaser e Rhemy Jeantet i risultati denotano una condizione di forma non ottimale che, sicuramente, migliorerà nei prossimi mesi con l’arrivo (speriamo) di temperature più miti.
Discorso a parte per Gaia Giussani che, nonostante i quattro nulli nei quali è incappata, ha dimostrato di poter essere in grado di ottenere misure importanti.
Il prossimo appuntamento 'invernale' vedrà ancora i cadetti impegnati nella rappresentativa di corsa campestre ai campionati italiani di Gubbio.

*** vedi le fotografie ***

autore: Hermes Perotto

indietro

5 mar
2018

L'azzurro di Corinne Challancin

Nantes 3 marzo. Vestire la maglia azzurra è nel cassetto dei sogni di molti atleti e oggi Corinne Challancin ha aperto quel cassetto e il sogno è diventato realtà. Una soddisfazione grandissima, per lei, per la sua allenatrice Nadia, per mamma Silvana e papà Paolo, per la sorella Claire che la segue dagli Stati Uniti e per la nostra piccola società di atletica.
Una soddisfazione che premia i sacrifici che, quotidianamente, si debbono affrontare per arrivare a questo traguardo.
La gara è andata bene, poteva sicuramente andare meglio, ma qualcosa non ha funzionato a perfezione nella tecnica dei salti.
Il salto triplo è specialità complessa che presuppone ore e ore di lavoro tecnico in pedana che Corinne non ha a disposizione. Le temperature polari di queste ultime settimane non ti permettono di lavorare all’aperto: si deve andare ad Aosta e due ore di allenamento significano un impegno di un intero pomeriggio. Poi bisogna studiare per arrivare preparati all’esame di ‘maturità’ e, allora, si ripiega su un lavoro in palestra, condividendo con gli altri gli esigui spazi a disposizione.
In queste condizioni, arrivare a vestire una maglia azzurra va considerato un quasi-miracolo che solo la determinazione dell’atleta e la bravura dell’allenatrice sono riuscite a realizzare.
Corinne ha vissuto questa splendida esperienza in tutta la sua intensità emotiva. Sicuramente sa che il traguardo non è ancora raggiunto e l’attendono ancora mesi di lavoro per preparare al meglio la stagione estiva.
La tenacia e la determinazione non le difettano, le difficoltà si superano soprattutto grazie a queste doti.
Vai Corinne! Il futuro sarà ancora azzurro come la maglia che hai indossato oggi.

autore: Hermes Perotto

indietro

11 mar
2018

Campionati italiani cadetti di corsa campestre

Gubbio 11 marzo. I campionati italiani di cross si sono svolti nella località umbra in condizioni difficili, a causa della pioggia scrosciante che ha reso il percorso estremamente duro e irto di insidie.
Camilla Villanese e Diego Yon, grazie alle buone prestazioni fatte registrare durante le prove invernali, sono stati chiamati a far parte della rappresentativa valdostana e hanno contribuito all’onorevole 18° piazzamento della squadra.
Camilla, grazie alla buona distribuzione di gara e al buon finale, è terza fra le valdostane ed è sicuramente soddisfatta di questa sua prima esperienza a livello nazionale.
Da Diego (portabandiera della squadra) ci si aspettava qualcosa di meglio, ma la sfortuna ha avuto il sopravvento: un contatto con un altro concorrente nella delicata fase della partenza gli ha distrutto le scarpe e provocato un doloroso taglio sul piede. Con le calzature sfasciate l’equilibrio sul terreno fangoso è stato reso difficile e il povero Diego è stato vittima anche di una caduta che ha compromesso il risultato finale. E’ stato comunque bravo a ‘stringere i denti’ e a portare a termine la gara.
Bravi entrambi per l’impegno dimostrato in questa prima parte della stagione; ora non bisogna ‘mollare’ e sicuramente i prossimi appuntamenti porteranno belle soddisfazioni.

autore: Nicole Rat

indietro

18 mar
2018

Gli esordienti chiudono l’attività invernale con la corsa campestre.

Donnas 18 marzo. L’attività invernale per gli esordienti si è chiusa oggi con la corsa campestre, però forse l’inverno non è ancora concluso, visto che le temperature sono ancora basse e il clima non si può certamente definire ‘primaverile’. La pioggia, prevista, ha comunque risparmiato la gara e tutto si è potuto svolgere senza problemi.
Molto bravi i nostri giovanissimi atleti che hanno partecipato in buon numero con grande impegno e con ottimi piazzamenti.
Nella categoria B femminile si sono messe in bella evidenza Cloe Zoppo Ronzero, Carlotta Giovanetto e Miriam Colosimo. Bravissime Annachiara Rolfini, Alessia Colosimo, Amelie Bosonetto (alla sua prima gara) e Cecilia Lazzarin.
Fra i maschietti, buona prova per Emanuele Dherin, sempre molto grintoso e determinato.
Nella categoria A maschile, ottima prova per tutti i nostri portacolori: Pietro Camosso, Gabriele Cantarella, Marcello Millesi, Valerio Bonin, Amedeo Iorio, Andrea Mattiello ed Enea Perfetti.

autore: Hermes Perotto

indietro

14 apr
2018

… e sono ancora gli esordienti ad iniziare l’attività outdoor

Aosta 14 aprile. Dopo una settimana di pioggia e di freddo, il primo appuntamento con l’attività all’aperto ci regala un clima accettabile, in sintonia con la stagione primaverile.
E’ la categoria esordienti che affronta la prima tappa del GrandPrix e, nonostante alcune assenze dovute a vari impegni, i nostri piccoli atleti si mettono in bella evidenza.
Nella categoria B, impegnata in un triathlon (40 ostacoli, vortex e 300 metri), Miriam Colosimo, Cloe Zoppo Ronzero e Carlotta Giovanetto sono protagoniste di eccellenti prove e vanno ad occupare i primi tre gradini del podio. Alessia Colosimo ed Emanuele Dherin, al primo anno di categoria, si comportano in maniera eccellente, migliorandosi significativamente.
Nella categoria A maschile (triathlon con 50 metri, salto in alto e 300 metri) Pietro Camosso dà prova di avere le carte in regola per recitare un ruolo da protagonista e inizia la stagione con un bel primo posto. Bravissimi anche Valerio Bonin, Andrea Mattiello ed Enea Perfetti che si comportano in maniera eccellente.

autore: Hermes Perotto

indietro

17 apr
2018

I cadetti iniziano con le prove multiple

Borgaretto 14 e 15 aprile. Inizia anche l’attività outdoor per i cadetti con una manifestazione di prove multiple. Una prima giornata quasi primaverile ci ha regalato dei bei risultati, nella seconda invece le prestazioni sono state sicuramente inficiate dalla pioggia, dal vento e dalle temperature ancora invernali.
Tra i cadetti si è messo in luce Davide Vinante che è riuscito a realizzare le sue migliori prestazioni di sempre in tutte le sei gare affrontate (100hs, lancio del giavellotto, salto in alto, lancio del disco, salto in lungo e 1000 m) per un totale di 2334 punti. Diego Yon sicuramente è stato il più entusiasta nell’affrontare queste gare che gli sono servite per spezzare un po’ la routine di allenamento e provare altre specialità. Anche per lui en plein di primati personali. Rhemy Jeantet invece non è riuscito ad esprimersi al meglio. Il ritiro sull’ultimo dei 10 ostacoli nella prima giornata e un problema di stomaco nella seconda che non gli ha permesso di correre i 1000 m e di fare solo presenza nel salto in lungo, spiegano il risultato finale.
Ben 7 le nostre cadette al via nelle due giornate. La più ‘completa’ alla fine delle cinque prove (80hs, salto in alto, lancio del giavellotto, salto in lungo e 600 m) è stata Martina Turino che ha portato a casa il personale nel giavellotto e negli ostacoli per un totale finale di 2148 punti. Subito dopo in classifica troviamo Gaia Giussani, un po’ debilitata da una settimana di antibiotici, ma capace di fare la propria migliore prestazione negli ostacoli e nella prova conclusiva dei 600 m. A pochi punti di distanza troviamo Denise Isabel, sempre più convincente e costante a determinate misure nel salto in alto, e Serena Vaser che sicuramente ha pagato un’indecisione sugli ostacoli. Aurora Bisone è stata brava negli ostacoli abbassando il suo precedente limite di quasi 1 secondo, Sofia Zoppo Ronzero ha dimostrato caparbietà nell’affrontare alcune prove e ha siglato il proprio personale nei 600 m e nel giavellotto. Camilla Villanese infine ha centrato il suo obiettivo, il primato personale sui 600 m, raggiungendo le proprie migliori prestazioni anche nel giavellotto e sugli ostacoli.
Cominciare la stagione con le prove multiple è stato sicuramente un modo per rinforzare il legame di gruppo e divertirsi insieme, scherzando e scommettendo un gelato sulle specialità non proprio congeniali a tutti, ma essenziali per sviluppare alcune capacità motorie che le nuove generazioni sembrano aver perduto.

autore: Nicole Rat

indietro

23 apr
2018

Partito il GrandPrix ragazzi, cadetti e allievi

Aosta 22 aprile. Un caldo ‘estivo’ ha caratterizzato questa prima giornata del GrandPrix riservato alle categorie Ragazzi, Cadetti e Allievi, ma non ha impedito ai nostri giovani atleti di mettersi in luce con buone prestazioni e piazzamenti.
Nella categoria ragazzi, impegnati in un triathlon (60m, salto in alto e lancio del disco), in campo femminile eccellenti prove per Aurora Gamba che sale sul secondo gradino del podio, migliorandosi in tutte e tre le specialità affrontate.
In campo maschile bella medaglia d’argento per Luca Cipriano che si migliora nel salto in alto e nel lancio del disco. Alle sue spalle molto bravi ‘Tommy’ Ganis, Alessandro Caldara ed Enea Zoppo Ronzero che si distinguono, migliorando in quasi tutte le specialità.
Fra i Cadetti registriamo interessanti progressi per Diego Yon, Rhemy Jeantet, Davide Vinante e Alberto Brida, mentre fra le cadette Gaia Giussani, Serena Vaser, Aurora Bisone, Camilla Villanese, Fabienne Brunod, Denise Isabel, Sofia Zoppo Ronzero e Martina Turino recitano un ruolo da protagoniste in campo regionale.
Fra gli allievi Valentina Boria sale sul secondo gradino del podio nella classifica del GrandPrix, imitato dal compagno di squadra Alexander Garbinato, autore di una buona prova sui 400 ostacoli.
Le classifiche aggiornate del GrandPrix sono disponibili cliccando qui

autore: Hermes Perotto

indietro

26 apr
2018

Florencia Mazzarello inizia con il 'personale'

Novara e Villanova d'Asti, 25 aprile. Due manifestazioni in Piemonte hanno visto la presenza di alcuni nostri atleti. A Novara Florencia Mazzarello inizia la sua stagione all'aperto con il suo nuovo primato personale nel lancio del disco, superando la misura di 39 metri (39.17); a Villanova d'Asti Alexander Garbinato si migliora di ben 35 cm nel salto in lungo, atterrando a 5.86. Nella stessa manifestazione primato personale di Roberto Giachino sugli 800m, mentre Nicolò Fasulo e Alessandro Zani, reduci entrambi da infortuni vari che li hanno costretti ad un lungo periodo di inattività, riprendono la loro attività agonistica con una discreta prova sui 100m.

autore: Hermes Perotto

indietro

28 apr
2018

seconda giornata GrandPrix ragazzi-cadetti-allievi

Aosta 28 aprile. La seconda giornata del GranPrix ragazzi-cadetti-allievi è stata caratterizzata dalle numerose assenze. La scelta della data sicuramente non ha aiutato, tra il ponte del 25 aprile e quello del 1° maggio, molti dei nostri atleti erano impegnati altrove, ma i pochi presenti ci hanno comunque regalato belle soddisfazioni.
Nella categoria ragazzi, dopo il secondo posto della prima giornata, arriva la vittoria di Luca Cipriano in un triathlon composto da 60hs, getto del peso e salto in lungo. Luca ha fatto registrare le proprie migliori prestazioni negli ostacoli (che ha dovuto correre due volte per un problema tecnico al crono) e nel salto in lungo. En plein di personali invece nella stessa categoria per Alessandro Caldara.
Un’altra vittoria è arrivata nella categoria cadetti in cui il nostro unico rappresentante Rhemy Jeantet ha vinto entrambe le gare disputate (salto in lungo e getto del peso), entrambe con le sue migliori misure.
Nella categoria cadette secondo posto per Martina Turino, che tuttavia non riesce a migliorarsi nel getto del peso e nel lancio del martello. Denise Isabel è stata brava a migliorarsi nel salto in lungo e nei 300 m limando centimetri e secondi in entrambe le prove. Infine Serena Vaser ha disputato una buona prova nel salto in lungo e per un fastidio ai quadricipiti precauzionalmente non ha preso parte ai 300 m.
L’appuntamento per la terza giornata del GranPrix è fissato per il 19 maggio, sicuri di una maggiore partecipazione.

autore: Nicole Rat

indietro

2 mag
2018

I cadetti in trasferta ad Asti

Asti 1 maggio. Trasferta in terra astigiana per un ristretto gruppo di cadetti. Le basse temperature ed il vento di certo non hanno contribuito alle prestazioni, ma registriamo tuttavia qualche buon risultato.
Gaia Giussani si migliora negli 80 m e dimostra una certa costanza di risultati nel triplo.
Martina Turino realizza le proprie migliori prestazioni sia negli 80 m che nel giavellotto, specialità dalla quale però siamo sicuri abbia margini di miglioramento se riuscirà a gestire meglio la tensione di gara.
Risultati leggermente al di sotto dei propri standard sia per Serena Vaser nel triplo e nei 300hs, sia per Aurora Bisone negli 80 m e nei 300hs e per Rhemy Jeantet negli 80 m e nel giavellotto.

autore: Nicole Rat

indietro

7 mag
2018

Diego Yon ai campionati italiani di corsa in montagna

Vezza d'Oglio 6 maggio. Trasferta in Val Camonica, a Vezza D’Oglio, per il nostro cadetto Diego Yon che, dopo la convincente prova alla corsa di San Giorgio a Hône, alla proposta di partecipare ai campionati italiani di corsa in montagna ha subito mostrato entusiasmo e voglia di mettersi in gioco. Il suo piazzamento, 40esimo sui 76 arrivati, deve essere considerato assolutamente positivo considerando che la preparazione di Diego per tutto l’inverno non è stata finalizzata alla corsa in montagna, ma piuttosto al cross e alle gare su pista, e che solo nelle ultime due settimane, dopo la scelta di partecipare a questi campionati italiani, ha svolto allenamenti in salita/discesa. L’obiettivo era quindi quello di fare esperienza e divertirsi, obiettivo centrato! La corsa in montagna, il cross e la pista sono discipline affini, l’una è propedeutica all’altra e soprattutto nelle categorie giovanili l’una non deve escludere l’altra. Era probabilmente un po’ di tempo che l’Atletica Pont Donnas non si cimentava in tutte e tre le discipline, ma questo non significa che l’attività svolta era rivolta unicamente alla pista. Un plauso va fatto a Diego che non ha avuto paura di faticare e si è goduto questa ennesima e meritata esperienza.

autore: Nicole Rat

indietro

8 mag
2018

Prima fase dei campionati di società

Torino 5 e 6 maggio. Prima fase dei campionati di società ai quali partecipiamo soltanto con qualche individualità senza obiettivi di classifica.
Esordio su pista all’aperto per Corinne Challancin che, nel salto triplo, va oltre i 12 metri pur con vento contrario; nel lungo supera i 5.45 regalando parecchi centimetri in pedana. La nostra atleta è ancora molto ‘carica’ di allenamento e bisognerà ancora attendere qualche settimana per raggiungere il top della forma.
Florencia Mazzarello va ancora oltre i 38 metri (38.54), ma non trova la spallata necessaria per migliorarsi ulteriormente; nel getto del peso torna a superare i 10 metri (10.39), ma è ancora lontana dalla sua miglior performance.
In gara anche Nicolò Fasulo e Alessandro Zani sui 100 metri nel lungo e faticoso cammino verso il pieno recupero dopo gli infortuni patiti.
L'allievo Alexander Garbinato, anche lui sui 100m, trova un po’ di vento contrario che gli frena l’azione.
Sugli 800m Roberto Giachino non trova il coraggio necessario per impostare un ritmo di gara maggiormente veloce per migliorarsi e si attesta sui suoi limiti attuali.
Infine Simone Bottan, nostro atleta tesserato per il Cus Torino, va vicino al proprio personale sui 400 ostacoli, cedendo un poco sul finale di gara.

autore: Hermes Perotto

indietro

13 mag
2018

Miglior prestazione regionale junior per Florencia Mazzarello nel disco

Sedi varie 12 e 13 maggio. Florencia Mazzarello, in gara in un meeting regionale a Borgaretto, stabilisce la nuova miglior prestazione regionale juniores nel lancio del disco superando per due volte la fettuccia dei 40 metri (40.63 al quinto lancio e 40.75 al sesto) migliorando il precedente primato di Francesca Pera (40.10 nel 2007). Nella stessa gara la junior Corinne Challancin si aggiudica la gara di salto in lungo con 5.32, mentre la senior Alessia Annovazzi è terza con 4.81.
A Biella, nel corso dei campionati di società allievi, Alexander Garbinato agguanta il 'minimo' per i campionati italiani allievi nella gara dei 110 ostacoli con 15"83 piazzandosi al quarto posto della classifica. Stesso piazzamento anche nel salto in lungo dove ottiene 5.84, a soli due centimetri dal proprio personale.

autore: Hermes Perotto

indietro

19 mag
2018

Al Trofeo Bracco Corinne Challancin sale sul secondo gradino del podio

Milano 19 maggio. Sul campo XXV Aprile di Milano è andato in scena il Trofeo Bracco, manifestazione tutta al femminile giunta alla sua sesta edizione.
In gara per noi Corinne Challancin nella sua marcia di avvicinamento a condizioni di forma ottimali e Florencia Mazzarello, impegnata questa volta nel getto del peso (che non ama particolarmente).
La pioggia ha purtroppo disturbato la prima parte di gara di Corinne che solo all’ultimo salto riesce ad avvicinare i 12 metri, conquistando tuttavia un bel secondo posto in classifica.
Florencia è quarta con 9.87, ancora un po’ lontana dalla sua miglior prestazione.

autore: Hermes Perotto

indietro

19 mag
2018

Terza giornata GrandPrix giovanile

Aosta 19 maggio. Terzo appuntamento con il Gran Prix per ragazzi e cadetti al campo Tesolin di Aosta.
Tra i ragazzi nel triathlon composto da vortex, quadruplo e 600 metri buon terzo posto complessivo per Luca Cipriano che fa registrare le proprie migliori prestazioni in tutte le gare affrontate.
Peccato per Enea Zoppo Ronzero il cui ritiro nei 600 ha influito sul piazzamento finale.
Terzo posto, ma seconda delle valdostane, anche per Aurora Gamba, anche per lei en plein di primati personali.
Nella categoria cadetti/e da sottolineare alcune ottime prestazioni come quella di Denise Isabel nell’alto, di Diego Yon nei 1000 e di Serena Vaser e Gaia Giussani negli 80hs.
Miglioramenti anche per: Camilla Villanese e Denise Isabel negli 80hs, Aurora Bisone negli 80 hs e nei 1000, Sofia Zoppo Ronzero nel disco, Diego Yon e Rhemy Jeantet nell’alto che si aggiudica la tappa, confermandosi leader della classifica. Non riesce a migliorarsi, ma fa registrare comunque delle buone prestazioni Martina Turino nell’alto e nel disco.

autore: Nicole Rat

indietro

20 mag
2018

Brixia Meeting, progressi per Alexander Garbinato

Bressanone 20 maggio. Importante e qualificato incontro per rappresentative quello disputato oggi a Bressanone. Il nostro portacolori Alexander Garbinato si è ben comportato, migliorandosi prima sui 110 ostacoli di otto centesimi e, poi, sui 400 ostacoli di 9 decimi. Progressi lievi, ma importanti per arrivare in buone condizioni all'appuntamento con i campionati italiani di categoria.

autore: Hermes Perotto

indietro

21 mag
2018

Simone Bottan brillante ai campionati universitari

Isernia 20 maggio. Il sempre ‘nostro’ (almeno nel cuore) Simone Bottan si migliora sui 400 ostacoli e conquista un ottimo quarto posto ai campionati italiani universitari. Con la maglia del Cus Bologna (ateneo nel quale sta completando gli studi universitari) Simone scende di quasi un secondo 52”95 rispetto al suo precedente limite (53”91) e si migliora anche di una posizione rispetto alla classifica dello scorso anno.

autore: Hermes Perotto

indietro

28 mag
2018

Luca Cipriano si aggiudica il triathlon del Trofeo Coni

Aosta 27 maggio. Bella vittoria per Luca Cipriano che si aggiudica il triathlon nella manifestazione riservata alla categoria ragazzi. Nelle tre specialità affrontate (60 ostacoli, salto in alto e getto del peso) Luca migliora ampiamente tutti i suoi precedenti limiti. Luca si qualifica così per la finale nazionale che avrà luogo (salvo eventuali variazioni) a Rimini dal 20 al 23 settembre.
Non è andata bene ad Aurora Gamba che avrebbe potuto ambire ad un posto sul podio; peccato che, per un errore al primo ostacolo, non sia riuscita ad esprimersi al meglio in questa specialità. Per la nostra brava ragazzina comunque ci sarà tempo per rifarsi il prossimo anno, essendo solo al primo anno della categoria.
Bravo anche ‘Tommy’ Ganis che si migliora nettamente sui 60 metri e nel salto in lungo; purtroppo per lui le gare di lancio non gli sono congeniali, visto il suo fisico esile. Anche per lui, comunque, ci sarà tempo il prossimo anno per ambire ad una classifica migliore.

autore: Hermes Perotto

indietro

2 giu
2018

meeting nazionale per Cadetti e Cadette: utile esperienza

Chiari 2 giugno. Trasferta in terra lombarda per il nostro gruppo cadetti per gareggiare al meeting nazionale giovanile di Chiari. Sicuramente ci si aspettava qualche risultato di maggior rilievo, ma il caldo, la sveglia alle 5.30 e la mancanza di consuetudine a partecipare ad un meeting di questo rilievo hanno influito sulle prestazioni, ma saranno di insegnamento per le gare future.
Per una volta sentiamo il commento delle gare direttamente da loro:
Diego Yon (1000): "Non sono pienamente soddisfatto perché la mia aspettativa era di fare un tempo migliore".
Gaia Giussani (80 m e triplo): "Negli 80 penso di aver corso bene, il risultato non mi soddisfa né mi delude. Nel triplo ho avuto dei problemi in rincorsa, ma penso di poter fare molto di più".
Camilla Villanese (80 m e 1000): "Negli 80 non avevo aspettative ma ho fatto il personale e nei 1000 sono partita male e nonostante abbia cercato di mantenere un'andatura costante non sono riuscita a terminare la gara al meglio".
Denise Isabel (80hs e alto): "Ho mancato di un nulla il personale nell'alto, ma le sensazioni sono buone e sono fiduciosa per la prossima".
Aurora Bisone (80 e 80hs): "Negli 80 hs sono contenta di aver migliorato, mentre degli 80 non sono soddisfatta perché pensavo di poter fare il personale".
Serena Vaser (80 e 80hs): "Negli ostacoli nonostante ultimamente abbia fatto un buon allenamento, il risultato non è commentabile, mi ha fregato l'ansia e potevo fare decisamente meglio. Negli 80 sono più soddisfatta ma anche lì sono convinta di poter migliorare".
Rhemy Jeantet (80 e lungo): "Penso di poter fare meglio anche se sono felice di essere arrivato vicino al personale. È un'ottima esperienza sicuramente da rifare".
Martina Turino (80 e giavellotto): "Sono contenta del risultato del giavellotto, negli 80 potevo fare molto meglio però è stata una bella esperienza".
Ed ora un po' di svago a GARDALAND!

autore: Hermes Perotto

indietro

2 giu
2018

Finalmente gli esordienti!

Donnas 2 giugno. Dopo i ripetuti rinvii, a causa del maltempo, delle gare riservate agli esordienti, finalmente la quarta giornata si effettua regolarmente, allietata anche da un bel caldo, seppur mitigato dalla consueta brezza del ‘Crestella’ di Donnas. Molto divertimento in campo, accompagnato dall’impegno di tutti i concorrenti per ben figurare, davanti al folto pubblico rappresentato da genitori e familiari vari.
Per i nostri colori buone prove di tutti, con piazzamenti di rilievo e tanti miglioramenti.
Fra gli esordienti B, Joel Pitet - alla sua prima gara - sale sul gradino più alto del podio dimostrando di possedere buone doti; Emanuele Dherin è molto bravo, nonostante la sua piccola statura che lo svantaggia nella prova di salto in alto.
Fra le esordienti C, prima gara per Hafsa Abouchadi che ottiene un buon quarto posto.
Le esordienti B vivono l’ormai consueta lotta fra Miriam Colosimo, Cloe Zoppo Ronzero e Carlotta Giovanetto per i primi tre gradini del podio; alle loro spalle Alessia Colosimo, Margot Pitet (prima gara per lei), Cecilia Lazzarin e Annachiara Rolfini sono bravissime a destreggiarsi nelle tre diverse prove loro riservate.
Per le esordienti A, buoni miglioramenti per Melanie Isabel e Sara Gjonaj, impegnate sui 50m, nel salto in lungo e sui 200m.
Stesse gare per i maschietti del gruppo A dove troviamo Pietro Camosso, Valerio Bonin, Amedeo Iorio e Enea Perfetti, molto bravi a migliorarsi in tutte le prove.
Prossimo appuntamento, domenica 10 giugno, ancora a Donnas per il recupero della seconda giornata.

autore: Hermes Perotto

indietro

3 giu
2018

Campionati italiani juniores: Corinne Challancin è argento!

Agropoli 3 giugno. La storia si ripete, ma la protagonista è sempre lei, Corinne Challancin. Due anni fa, ai campionati italiani allieve, fu medaglia d’oro nella gara indoor e medaglia d’argento in quella outdoor; quest’anno, nella gara al coperto, già si era presa l’oro e oggi è arrivato l’argento. Quattro medaglie in due anni, un gran bel bottino per la nostra atleta che, nelle occasioni importanti, riesce sempre a trovare grinta, determinazione e voglia di ben figurare.
La misura ottenuta sfiora il suo attuale limite personale, ma siamo sicuri che è in grado di fare molto meglio se saprà sfruttare appieno le sue attuali condizioni di forma e, soprattutto, se riuscirà a porsi obiettivi ancora più elevati (un pensierino al ‘minimo per i campionati mondiali juniores?)
Intanto godiamoci questo bellissimo risultato!
Purtroppo dobbiamo registrare la delusione per l’altra nostra bravissima atleta in gara ad Agropoli, Florencia Mazzarello che - cose che succedono nello sport - non è riuscita ad esprimersi sui suoi livelli nel lancio del disco.
Con il suo attuale ‘personale’ sarebbe arrivata sesta, quindi la rabbia per l’occasione mancata è grande; però sappiamo che Flo ha caparbietà, carattere e tenacia, per cui la sua stagione non è finita e, sicuramente, saprà regalarci ancora belle soddisfazioni.
Per lei comunque l’occasione di ben figurare ai campionati italiani juniores si ripresenterà ancora il prossimo anno, essendo soltanto al primo anno di categoria.

autore: Hermes Perotto

indietro

9 giu
2018

Velocisti in crescita

Chivasso 8 giugno e Gravellona Toce 9 giugno. Due meeting regionali per cercare di progredire.
A Chivasso, sui 100 metri piani, Nicolò Fasulo torna a buoni livelli con 11”23, Alessandro Zani ottiene il ‘personale’ con 11”49, l’allievo Alexander Garbinato si migliora con 11”82 (e si conferma nel lungo con 5.85) e, infine, Mattia Paonessa torna alle gare dopo due anni di vicissitudini con un buon 400 corso in 54”58 con ancora ampi margini di incremento.
L’indomani a Gravellona, altro primato personale per Alessandro Zani sui 200m con 23”21 con la consapevolezza che il primo ‘sub23’ non è lontano.

autore: Hermes Perotto

indietro

10 giu
2018

Ragazzi ed esordienti in gara al Crestella

Donnas 10 giugno. Per la categoria ragazzi il programma prevedeva il campionato regionale di prove multiple (tetrathlon), mentre per gli esordienti è andato in scena in recupero della seconda giornata, rinviata per maltempo.
Buoni risultati per i nostri atleti che fanno registrare molti miglioramenti.
Fra i ragazzi Luca Cipriano spreca un ottima occasione per conquistare il titolo regionale per la pigrizia di affrontare in maniera convinta la prova conclusiva dei 600 metri, dopo aver migliorato i 60 ostacoli e il lungo ed essersi mantenuto sui propri livelli nel getto del peso; bravo Enea Zoppo Ronzero che si migliora in tutte e quattro le prove, piazzandosi al primo posto fra i concorrenti del primo anno della categoria; bene anche Alessandro Caldara che fa l’en plein di primati personali, mentre ‘Tommy’ Ganis si migliora soltanto sui 60 ostacoli dimostrandosi poco convinto nella altre prove.
Fra le esordienti A Melanie Isabel è brava a migliorarsi in tutte tre le prove affrontate (vortex, 200 ostacoli e salto in alto) e conquista un bel secondo posto nella classifica complessiva.
Fra gli esordienti A Pietro Camosso conferma la propria leadership nel GrandPrix con tre vittorie e tre primati personali nelle prove disputate (200 ostacoli, salto in lungo e getto del peso); Marcello Millesi dimostra di essere un avversario di ottima qualità e sale sul secondo gradino del podio; Andrea Mattiello, Amedeo Iorio, Gabriele Cantarella si piazzano rispettivamente al sesto, ottavo e nono posto divisi soltanto di un paio di punti; all’undicesimo posto troviamo Valerio Bonin, seguito al dodicesimo posto da Abdalahad Abouchadi (prima gara per lui) e al tredicesimo posto da Enea Perfetti.
Fra gli esordienti B Emanuele Dherin si piazza all’ottavo posto in classifica, migliorandosi sui 40m e sui 150 ostacoli.
Fra le esordienti B Cloe Zoppo Ronzero, Carlotta Giovanetto, Miriam Colosimo si confermano ai primi tre posti della graduatoria, scambiandosi le posizioni rispetto alle gare precedenti. Alessia Colosimo è settima, Annachiara Rolfini è decima (classifica corretta rispetto a quanto comunicato sul campo) e Cecilia Lazzarin è tredicesima. Infine, fra le esordienti C, bel secondo posto per la piccola Hafsa Abouchadi.
Un meritatissimo applauso a tutti per il bell’impegno dimostrato. Siete stati veramenti bravi!

autore: Hermes Perotto

indietro

10 giu
2018

La rappresentativa cadetti a Fidenza

Fidenza 10 giugno. Com’è ormai consuetudine da diversi anni, il mese di giugno vede la categoria cadetti impegnata in una gara di rappresentativa che vede i migliori atleti italiani impegnati in un confronto di grande livello. Per i nostri atleti è una ghiotta occasione per migliorarsi e la gran parte di loro ci riesce quasi sempre.
Per il nostro club erano presenti otto atleti: le cadette Gaia Giussani, Denise Isabel, Martina Turino, Camilla Villanese, Serena Vaser e i cadetti Diego Yon, Davide Vinante e Rhemy Jeantet.
Miglioramenti prestazionali per Gaia Giussani (80 metri) di ben 22 centesimi (da 11”02 a 10”80), per Isabel Denise (salto in alto) di altri 2 centimetri da 1.43 a 1.45, per Martina Turino (martello) di 10 centimetri da 21.05 a 21.15 e per Camilla Villanese (1200 siepi) di quasi 4 secondi da 4’57”40 a 4’53”46. Non si migliora Serena Vaser (80 ostacoli), ma non è lontana dal suo ‘personale’ e, sicuramente, riuscirà nell’intento in tempi brevissimi.
Si migliorano Diego Yon sui 1000 metri di oltre 3 secondi (da 2.58.20 a 2.54.57) e Davide Vinante sui 100 ostacoli di oltre mezzo secondo (da 16.0 a 15.48).
Rhemy Jeantet, schierato nel lancio del giavellotto per esigenze di squadra, si mantiene sui suoi attuali livelli, dando man forte alla rappresentativa valdostana che, per la prima volta, non è più il fanalino di coda della classifica per regioni.

autore: Hermes Perotto

indietro

11 giu
2018

Corinne Challancin al primato regionale assoluto di triplo

Ginevra 9 giugno. Lo avevamo detto, Corinne è in ottime condizioni di forma e può cercare di raggiungere il minimo per i ‘mondiali’ juniores, e il primo passo è stato compiuto. Nel Meeting internazionale di Ginevra aggiunge 33 centimetri al suo precedente limite e atterra a 12.87, nuova miglior prestazione regionale assoluta che cancella dall’albo dei primati il 12.84 ottenuto da Ileana Pirola nel giugno del 1999 (Corinne nascerà soltanto quattro mesi dopo).
Adesso mancano soltanto 13 centimetri all’obiettivo dei 13 metri ed è più che lecito sperare in un prossimo ulteriore incremento.
Nel frattempo dovrà anche sbrigare la ‘formalità’ degli esami di maturità, ma questo non è sicuramente un problema…

autore: Hermes Perotto

indietro

17 giu
2018

Campionati italiani allievi per Alexander Garbinato

Rieti 17 giugno. Un’altra bella esperienza per Alexander Garbinato che, dopo aver conseguito il ‘minimo’ per prendere parte ai campionati italiani allievi, oggi è sceso in pista per cercare di portare a casa un risultato dignitoso.
Accreditato della 47ª prestazione, l’obiettivo era di risalire qualche posizione in classifica e, anche se non è arrivato il miglioramento cronometrico, la classifica finale lo vede concludere la propria prova al 40° posto.
Sicuramente c’è ancora tanto da migliorare, sia nella tecnica, sia nell’approccio mentale, però il tempo gioca a suo favore e le occasioni per fare meglio non mancheranno.

autore: Hermes Perotto

indietro

24 giu
2018

Due titoli regionali in staffetta per le cadette

Aosta 24 giugno. I campionati regionali assoluti e di categoria di staffette hanno visto scendere in pista per i nostri colori unicamente la categoria cadetti/e, vista la defezione per qualche acciacco fisico dei campioni regionali assoluti maschili in carica della 4X100, ma i cadetti si sono ben difesi.
Due titoli sono stati portati a casa con prestazioni nettamente migliori rispetto a quelle dello scorso anno.
Nella 4x100 sono campionesse regionali Aurora Bisone, Gaia Giussani, Serena Vaser e Martina Turino con il tempo di 53.81. Buona la prova anche della ‘squadra B’ composta da Fabienne Brunod, Camilla Villanese, Nicole e Denise Isabel, che giunge al traguardo in quarta posizione.
Secondo titolo sempre con le cadette nella staffetta svedese 100+200+300+400 con Martina Turino, Gaia Giussani, Serena Vaser e Camilla Villanese. Questa volta la vittoria è stata più sofferta e la ‘squadra B’ formata da Fabienne Brunod, Denise Isabel, Aurora Bisone e Nicole Isabel è arrivata in scia in terza posizione.
Per i cadetti sicuramente c’è il rammarico di non essere riusciti a trovare un quarto frazionista per comporre la staffetta 4x100 e la svedese, ma Diego Yon, Rhemy Jeantet e Davide Vinante con una prova coraggiosa si sono ben difesi nella 3x1000 arrivando in seconda posizione e contendendo il titolo fino ai 300 m finali.
Anche se l’atletica è una disciplina individuale, le staffette ci fanno ricordare di quanto sia importante il gruppo, non solo per la partecipazione a queste gare, ma anche in allenamento.
Bravi a tutti!

autore: Nicole Rat

indietro

30 giu
2018

Meeting ‘gomitolo di lana’ a Biella

Biella 30 giugno. Un programma forse troppo ‘pieno’ ha creato qualche problema agli organizzatori di questo tradizionale appuntamento. Un po’ di confusione, un certo ritardo sull’orario previsto e qualche malumore in campo non hanno consentito uno svolgimento sereno di questa bella manifestazione.
Coinvolte in uno dei pasticci accaduti, le nostre esordienti B, Carlotta Giovanetto, Cloe Zoppo Ronzero e Annachiara Rolfini, non sono riuscite a correre la gara dei 50 metri. Per fortuna che, nella successiva prova sui 300 metri, hanno avuto modo di mettersi in bella evidenza, comportandosi egregiamente.
E’ andata bene invece a Emanuele Dherin che è riuscito a prendere parte ad entrambe le prove, migliorandosi nettamente.
Per la categoria cadetti e cadette, buone prove per Martina Turino che si migliora nel lancio del disco conquistando un ottimo secondo posto, per Fabienne Brunod che ottiene il ‘personale’ sugli 80 metri e per Rhemy Jeantet che ‘allunga’ di qualche centimetro la sua misura nel getto del peso. Vanno al ‘personale stagionale’ Gaia Giussani e Sofia Zoppo Ronzero nel lungo e Camilla Villanese nei 1000m, mentre Denise Isabel sfiora il personale sia sugli 80m che nel lungo. Diego Yon soffre il caldo e il notevole ritardo sull’orario, ma conclude comunque al di sotto dei 3’ la sua prova sui 1000m.
Per la categoria assoluta, esordio stagionale per Nicolò Fasulo sui 200m che conclude al secondo posto della classifica con un buon 22”71; primato personale per Alessandro Zani in 23”07, sempre più vicino ad abbattere il muro dei 23 secondi.

autore: Hermes Perotto

indietro

2 lug
2018

Corinne Challancin ci ha provato fino all’ultimo

La Chaux de Fonds 1 luglio. Il 1 luglio era la data limite per riuscire ad ottenere il ‘minimo’ per i campionati mondiali juniores e Corinne Challancin ci ha provato ancora una volta, nonostante fosse nel bel mezzo degli esami di maturità.
Il meeting in terra svizzera poteva essere un’occasione anche se – sinceramente – era molto difficile gestire una somma di tensioni psicologiche dovute, da una parte, al dover sostenere un esame che conclude un ciclo di studi e, dall’altra, resettare la mente per concentrarsi su un gesto tecnico di non facile esecuzione qual è il salto triplo.
E’ stata comunque brava a provarci e se lo sarebbe sicuramente meritato.
Resta l’amarezza di aver comunque raggiunto l’obiettivo che la IAAF aveva fissato (per la Federazione internazionale lo standard era di 12.85), ma per la Federazione Italiana era necessario superare almeno 13 metri.
Le scelte tecniche federali vanno accettate e va bene così…
Ancora una volta non ci resta che complimentarci con Corinne per tutto quanto di buono è riuscita ad esprimere fino a questo punto della stagione e siamo certi che la nostra atleta ha in serbo, per noi, ancora delle bellissime soddisfazioni.

autore: Hermes Perotto

indietro

3 lug
2018

Nicolò Fasulo è tornato

Celle Ligure 3 luglio. La trentesima edizione del meeting internazionale di Celle Ligure è stata l’occasione per Nicolò Fasulo di tornare a correre i 100m su livelli nuovamente interessanti. Il sesto posto della classifica generale con un buon 11”17 nonostante il vento contrario indica che, piano piano, le condizioni di forma stanno migliorando e i problemi fisici sono quasi del tutto superati.
Nella stessa gara Alessandro Zani trova un bel po’ di vento contrario e non riesce ad esprimersi al meglio, pur denotando un positivo miglioramento generale delle sue prestazioni.
In gara anche un gruppetto di cadette e cadetti che hanno sfruttato la trasferta ligure per trascorrere anche qualche ora in spiaggia, con relativo tuffo in mare.
Miglioramenti personali per Camilla Villanese sui 600m e per Sofia Zoppo Ronzero nel getto del peso; buoni piazzamenti per Martina Turino, quarta nel getto del peso, che torna a superare i 9 metri e per Rhemy Jeantet, sesto nel salto in lungo, con una misura vicine al proprio limite attuale.
Sugli 80m, tutti i ‘nostri’ se la devono vedere con il vento contrario e le prestazioni restano al di sotto dei propri standard.

autore: Hermes Perotto

indietro

9 lug
2018

Assegnati i titoli regionali assoluti

Biella e Volpiano 7-8 luglio. Alessandro Zani con la doppietta su 100 e 200, Nicole Rat nel martello donne, Florencia Mazzarello nel disco donne, Roberto Ravo nel giavellotto uomini e Alexander Garbinato nel lungo uomini si sono aggiudicati i titoli regionali assoluti. Per Mattia Paonessa, sui 400 piani, medaglia d’argento ma con il suo nuovo primato personale sulla distanza.

autore: Hermes Perotto

indietro

16 lug
2018

Rappresentativa under23, bene Fasulo e Ravo

Cuneo 15 luglio. Interessante iniziativa della Fidal Piemonte che ha visto gli atleti e le atlete Under23 in rappresentanza di Liguria, Lombardia, Emilia Romagna, Valle d’Aosta e, naturalmente, Piemonte impegnati in una bella e qualificata manifestazione.
Per i nostri colori in gara Nicolò Fasulo, Corinne Challancin, Roberto Ravo, Alessandro Zani, Mattia Paonessa e Matteo Yon.
Nicolò Fasulo ‘lima’ qualche centesimo al suo ‘personale stagionale’ correndo i 100 metri in 11”09, mentre Roberto Ravo stabilisce il proprio ‘personal best’ nel lancio del giavellotto con 38.22. Un po’ lontana dai suoi attuali standard di rendimento Corinne Challancin, ma ha preferito non forzare troppo i salti a causa di un lieve fastidio alla caviglia. Problemi fisici anche per Alessandro Zani e Mattia Paonessa (risentimenti muscolari) che ne limitano il rendimento. Per Matteo Yon, invece, gli impegni universitari non gli hanno permesso di allenarsi adeguatamente.
E’ stata comunque una trasferta piacevole dove si sono ritrovati molti atleti che da diversi anni rappresentano il meglio dell’atletica valdostana e che, fin da cadetti, hanno rappresentato la nostra regione in molti impegni agonistici.

autore: Hermes Perotto

indietro

25 lug
2018

Primo appuntamento estivo a Boissano

Boissano 24 luglio. Anche quest'anno non potevamo mancare al tradizionale appuntamento di fine luglio dagli amici liguri. Un vento generoso, un clima quasi ideale e un bel campo hanno fatto da cornice a qualche buona prestazione dei nostri portacolori.
Nicolò Fasulo riesce a limare ulteriormente la propria miglior prestazione stagionale sui 100 m avvicinandosi sempre più al personale a conferma della piena ripresa fisica e Alexander Garbinato riesce per la prima volta a superare il muro dei 6 m nel lungo.
Tra i cadetti fanno registrare i propri primati personali Denise Isabel nel lungo e negli 80hs (e peccato per quel l'ultimo ostacolo altrimenti i 15 secondi sarebbero rimasti solo un lontano ricordo), Davide Vinante nei 100hs e nel lungo (per la prima volta sopra i 5 m), Sofia Zoppo Ronzero nella sua prima gara di martello (e siamo sicuri ce ne saranno altre), Rhemy Jeantet nei 300 (e eguaglia il personale nel lungo) e Gaia Giussani nel lungo (e la sua arrabbiatura alla fine della gara la dice lunga, Gaia sa di valere e di meritarsi di più ed è giusto non accontentarsi). Resta sui propri standard Martina Turino sia nel peso che negli 80 m dando comunque una prova di efficienza.
Visti risultati non si può far altro che fissare l'appuntamento per il prossimo martedì con la seconda giornata, sperando in un bottino, perché no, ancora più prezioso!

autore: Nicole Rat

indietro

3 ago
2018

secondo appuntamento estivo a Boissano

Boissano 31 luglio. Una calda giornata estiva con temperature elevate ha accompagnato l’ultimo appuntamento prima della pausa estiva a Boissano. Nonostante il clima torrido registriamo qualche buona prestazione dei nostri atleti.
Tra gli assoluti Niccolò Fasulo si piazza secondo nei 100 m e terzo nei 200 m con buoni riscontri cronometrici, Alexander Garbinato realizza il proprio primato personale nei 100 m, Alessandro Zani è quinto nei 200 m e Florencia Mazzarello si piazza quarta nel disco.
Tra i cadetti realizzano il proprio primato personale Davide Vinante nei 300 hs, Camilla Villanese nei 2000 m con un importante progresso cronometrico, Rhemy Jeantet nel disco e negli 80 m e Denise Isabel che eguaglia la propria miglior misura nel salto in alto. In gara anche Diego Yon nei 2000 m, Serena Vaser e Aurora Bisone negli 80 e nei 300 hs, per loro una gara-allenamento viste le vacanze dell’ultimo periodo.
Ora è tempo di concentrarsi sugli allenamenti per ricaricare le pile, mentalmente e fisicamente, per affrontare al meglio l’ultima parte di stagione.

autore: Nicole Rat

indietro

30 ago
2018

I risultati di fine agosto

Sedi varie 25 e 29 agosto. A Saint-Christophe il 25 agosto va in scena il meeting Calvesi disturbato, quest’anno, da un fastidioso vento contrario che condiziona le prestazioni cronometriche. Ci si accontenta quindi dei piazzamenti con la vittoria di Nicolò Fasulo sui 100 metri; l’en plein sui 200 metri, ancora con Nicolò, seguito da Alessandro Zani e Mattia Paonessa e il terzo posto di Mattia Paonessa sui 400 metri. Unica rappresentante della categoria under 16 Martina Turino impegnata sugli 80 metri piani e sugli 80 metri ad ostacoli.
Nella stessa data, viene proposto il meeting delle vacanze a Fossano con pochi partecipanti. Corinne Challancin prende parte al salto in lungo dove si aggiudica la gara con un discreto 5.51.
Quattro giorni dopo a Busto Arsizio gara regionale con la presenza di Florencia Mazzarello nel lancio del disco che ottiene un buon secondo posto con la misura di 39.28.

autore: Hermes Perotto

indietro

9 set
2018

Raduno sociale per i nostri cadetti

Boissano 1-5 settembre. Dal 1° al 5 settembre si è svolto a Boissano un raduno sociale per un gruppo di cadetti/e composto da Rhemy Jeantet, Diego Yon, Gaia Giussani, Denise Isabel, Martina Turino, Camilla Villanese e Sofia Zoppo Ronzero. Per loro 5 giorni con allenamenti bigiornalieri, mattino e pomeriggio.
Visto il costo e la programmazione del raduno Valle d’Aosta/Piemonte si è optato per l’organizzazione di un raduno sociale.
Non è stato facile ‘metterlo in piedi’, ma grazie alla disponibilità di molti ci siamo riusciti.
Colgo quindi l’occasione per ringraziare in ordine sparso chi ha permesso la buona riuscita di questo raduno, sperando di non dimenticare nessuno.
Grazie agli amici dell’Atletica Arcobaleno Savona ed in particolare a Carlo per averci permesso di utilizzare gratuitamente e senza riserve il campo di Boissano e tutte le attrezzature, mattino e pomeriggio. Grazie per la disponibilità che sempre ci mostrate!
Grazie alla famiglia di Sofia che ci ha messo a completa disposizione un alloggio, una sistemazione migliore non avremmo potuto trovarla!
Grazie a Hermes e Cristina che hanno allenato al Crestella chi, per varie vicissitudini, non ha potuto partecipare al raduno! E grazie infinite per i consigli e i suggerimenti che non mi fate mai mancare, anche grazie a voi posso crescere come allenatore.
Grazie alle famiglie di chi ha partecipato al raduno! Mi avete affidato per 5 giorni i vostri figli, il vostro bene più prezioso, non credo sia una cosa scontata o banale, cerco di prendermene cura il meglio che riesco. E non è la prima volta. Grazie per avergli permesso di fare questa esperienza, che ritengo importante per la loro crescita nel mondo dell’atletica, con la speranza che in futuro se ne possano fare altre.
E infine grazie ragazzi! Non foste come siete (e non fatemi ricredere!) non avrei mai potuto immaginare di organizzare questo raduno. Ma questo già lo sapete. Avete dimostrato serietà negli allenamenti e un comportamento rispettoso e collaborativo al di fuori del campo. Avete faticato, lo so, ma i risultati dei vostri sforzi si vedranno tutti!

autore: Nicole Rat

indietro

17 set
2018

campionati regionali: individuali allievi e prove multiple cadetti

Torino 15 e 16 settembre. Si sono svolti nel fine settimana a Torino i campionati regionali di prove multiple cadetti/e e i campionati regionali individuali allievi/e insieme al Piemonte. Per i nostri colori un bottino di 3 titoli regionali.
Due titoli per Alexander Garbinato, unico nostro allievo in gara, nel lungo e nei 400hs con prestazioni al di sotto delle sue reali possibilità.
Nella categoria cadetti sei i nostri rappresentanti, un titolo regionale e tanti primati personali migliorati.
Tra i cadetti podio tutto Pont Donnas con Rhemy Jeantet campione regionale, Davide Vinante secondo e Diego Yon terzo.
Per Rhemy un bottino di 2788 punti e primati personali in tutte le specialità ad esclusione del disco. Davide si è migliorato nell'alto, nel 1000 conclusivo e nel punteggio finale. Quasi en plein di primati personali anche per Diego ad esclusione del giavellotto e dei 1000 m.
Nelle cadette Denise Isabel e Serena Vaser si sono alternate in testa alla classifica per 4 prove su 5, ma nella prova finale hanno perso terreno finendo seconda e terza in classifica generale. Quarta Martina Turino.
Serena si è migliorata in tutte le gare disputate ad eccezione dell'alto. Ottima la sua prova sugli 80hs, anche se qualcosa si può ancora limare. L'alto invece ha visto una Denise protagonista, capace di valicare quota 1.50 m per la prima volta, ma non bisogna accontentarsi e continuare a salire. Martina invece è riuscita a riscrivere il proprio personale nel lungo dopo oltre due anni e a migliorare nel punteggio finale. Peccato per il giavellotto in cui sicuramente vale più di quanto dimostrato.
Per i cadetti siamo nel clou della stagione, il prossimo fine settimana si assegnano i titoli individuali!

autore: Nicole Rat

indietro

21 set
2018

Finale nazionale Trofeo Coni: una bella esperienza per Luca Cipriano

Rimini 21 settembre. Il Trofeo Coni, manifestazione riservata alla categoria ragazzi, è una bella occasione per affrontare, per la prima volta, un’esperienza di livello nazionale. Luca Cipriano ha avuto modo, quest’anno, di vivere questa esperienza, essendosi qualificato, nello scorso mese di maggio, vincendo il triathlon regionale.
Nella finale di Rimini, Luca è riuscito, seppure per pochi punti, a mantenere la propria ‘leadership’ regionale e, anche se avrebbe sicuramente potuto fare meglio (il lungo periodo di vacanza non giova sicuramente), si è ben comportato.
Quello che conta, comunque, è stato l’aver vissuto questa utile e interessante avventura dove non sono sicuramente mancate le occasioni di divertimento e di svago.

autore: Hermes Perotto

indietro

23 set
2018

Campionati regionali cadetti. Rhemy Jeantet vola lungo!

Alessandria 22 e 23 settembre. Buone prove per i nostri cadetti e cadette ai campionati regionali svolti insieme al Piemonte. Su tutti, spicca indubbiamente l’exploit di Rhemy Jeantet che, nel salto in lungo, vince il titolo regionale superando i 6 metri (6.02) e migliorandosi, in un colpo solo, di quasi mezzo metro. L’istrionico Rhemy si aggiudica anche il lancio del giavellotto, superando per la prima volta i 30 metri.
Doppietta di titoli anche per Diego Yon che si aggiudica i 1000m e i 2000m. In quest’ultima gara si migliora nettamente di quasi 20 secondi, ma dà prova evidente di poter fare ancora molto meglio.
Camilla Villanese sale anche lei, meritatamente, due volte sul podio nelle specialità dei 1000 e dei 1200 siepi, demolendo i propri precedenti limiti.
Davide Vinante, come da pronostico, si aggiudica entrambe le gare degli ostacoli (100 e 300) migliorandosi sulla distanza più lunga.
Martina Turino si migliora nel lancio del giavellotto e anche se non riesce ad aggiudicarsi la gara, dà dimostrazione di possedere una buona tecnica esecutiva. Martina conquista poi il titolo regionale nel lancio del disco.
Campionessa regionale del lancio del martello è Sofia Zoppo Ronzero che si migliora di oltre 4 metri. Sofia è al primo anno di categoria e ha davanti a sé ancora un anno per compiere ulteriori progressi.
Denise Isabel si aggiudica il salto in alto, ma qualche problema di rincorsa non le permettono di migliorare il proprio personale.
Nella prima giornata, migliorano i propri limiti personali anche Fabienne Brunod (medaglia di bronzo sugli 80m), Silvia Paris e Alberto Brida (medaglia d’argento nel salto in lungo).
Nella seconda giornata buon miglioramento per Aurora Bisone sugli 80hs (con medaglia di bronzo della specialità) e positivo esordio in gara per la neo-tesserata Gloria Levi che, oltre ovviamente a stabilire i suoi primi record personali, è medaglia d’argento nel disco e medaglia di bronzo nel giavellotto.
Gli 11 titoli regionali conquistati dimostrano che questa categoria ha ottime prospettive anche in futuro. Unica preoccupazione sono le non buone condizioni fisiche di Gaia Giussani e di Serena Vaser, speriamo di riuscire a recuperare le nostre due brave atlete per i prossimi appuntamenti.

*** vedi le immagini ***

autore: Hermes Perotto

indietro

30 set
2018

Campionati regionali ragazzi e grandprix esordienti

Donnas 29 settembre. Chiusura dell’attività ragazzi con l’assegnazione dei titoli regionali e conclusione anche del GrandPrix sia per i ragazzi, sia per gli esordienti.
Aurora Gamba si aggiudica la maglietta di campione regionale nel getto del peso con il suo nuovo primato personale e si migliora anche nettamente sui 60hs.
Sara Ed Dandaoui conferma i pronostici e sale sul gradino più alto del podio nella gara dei 1000m.
Luca Cipriano è campione regionale nel getto del peso e si migliora anche nettamente sui 60m piani, ma la buona prestazione non è sufficiente per la vittoria anche in questa specialità.
Enea Zoppo Ronzero si migliora sui 1000m e fa il suo positivo esordio in gara anche la neo-tesserata Marta Ratto.
Fra gli esordienti A maschili Pietro Camosso conferma la propria leadership. Amedeo Iorio e Andrea Mattiello dimostrano una positiva crescita, realizzando ottimi progressi, mentre il neo-tesserato Mael Cortinovis fa il suo brillante esordio in gara.
Fra gli esordienti B maschili molto bene ancora Joel Pitet, secondo classificato della classifica di giornata; ottimi miglioramenti anche per Emanuele Dherin che lo portano, grazie ad una costante presenza e ad una forte determinazione, a piazzarsi al quinto posto della classifica finale del GrandPrix.
Nella categoria esordienti A femminile, molto bene Melanie Isabel che dimostra buone potenzialità e interessanti progressi.
Fra le esordienti B, Miriam Colosimo, Carlotta Giovanetto e Cloe Zoppo Ronzero confermano le proprie buone qualità con buonissimi miglioramenti. Bravissime anche Alessia Colosimo, Cecilia Lazzarin e Margot Pitet in costante crescita.
Infine, fra le esordienti C, molto bene Hafsa Abouchadi che sale sul gradino più alto del podio seguita dalle bravissime ‘new-entry’ Eva Zoppo Ronzero, Isabel Ruffino e Michelle Pitet che prendono parte alla loro prima gara-gioco.

*** classifica finale GranPrix Esordienti ***
*** classifica finale GrandPrix Ragazzi ***

autore: Hermes Perotto

indietro

1 ott
2018

Meeting cadetti

Donnas 30 settembre. Ultimo appuntamento con il GrandPrix cadetti e cadette per determinare la classifica finale. Buone prove per i nostri atleti, anche in vista dell’importante appuntamento con i campionati italiani che si svolgeranno nel prossimo fine settimana a Rieti.
Fra i cadetti, Rhemy Jeantet si conferma sui propri attuali livelli nel salto in lungo e si migliora sugli 80m, Diego Yon lima qualche secondo al suo limite sui 1200 siepi, mentre Davide Vinante si migliora nel salto in lungo.
Fra le cadette, primati personali per Serena Vaser sia sugli 80 ostacoli, sia nel lungo; nel salto in lungo buoni progressi per Gaia Giussani e Denise Isabel; Fabienne Brunod si migliora sia sugli 8om, sia nel lungo; Aurora Bisone ottiene il ‘personale’ sugli 80 ostacoli così come Gloria Levi nel disco, Camilla Villanese sui 1200 siepi e Silvia Paris sui 300m. Martina Turino, nel lancio del disco, si piazza al secondo posto della classifica.
Nel prossimo fine settimana, Rieti ospiterà i campionati italiani di questa categoria e sarà l’occasione per cercare nuovi stimoli per ulteriori passi avanti.
Intanto si conclude il GrandPrix regionale con le classifiche definite che laureano vincitore Rhemy Jeantet fra i cadetti.

*** classifica finale del GrandPrix ***

autore: Hermes Perotto

indietro

5 ott
2018

Campionati italiani cadetti

Pont-Saint-Martin 5 ottobre. Alle prime luci dell’alba la rappresentativa della Valle d’Aosta inizierà il lungo viaggio in pullman che la porterà a Rieti dove, quest’anno, avranno luogo i campionati italiani cadetti.
Gaia Giussani, Denise Isabel, Rhemy Jeantet, Gloria Levi, Martina Turino, Serena Vaser, Diego Yon e Sofia Zoppo Ronzero rappresenteranno la nostra regione insieme ai coetanei delle altre società valdostane.
Purtroppo non sarà della partita lo sfortunatissimo Davide Vinante, infortunatosi alla caviglia proprio nell’ultima gara disputata.
Se la soddisfazione di poter contare su un bel gruppo di atleti è indubbiamente grande, resta il rammarico, oltre alla forzata rinuncia di Davide, per l’esclusione di coloro che non sono riusciti a conseguire il ‘minimo’ di partecipazione; minimo che la Federazione, molto discutibilmente, ha introdotto da un paio d’anni a questa parte e che, dal punto di vista della promozione sportiva, ci lascia molto perplessi.
Ovviamente un grande ‘in bocca al lupo’ va a tutti i nostri giovanissimi atleti che cercheranno di fare del proprio meglio sulla pista e sulle pedane dello Stadio di Rieti, però vorrei spendere due parole di incoraggiamento per chi non sarà presente, anche se lo avrebbe meritato per l’impegno dimostrato durante tutto l’anno.
Non scoraggiatevi, in futuro non mancheranno certamente le occasioni per vivere ancora tante belle esperienze sportive insieme con i propri amici.

autore: Hermes Perotto

indietro

7 ott
2018

I nostri cadetti ai campionati italiani di Rieti

Rieti 6 e 7 ottobre. In questa due giorni dei campionati italiani cadetti di Rieti le nuvole e la pioggia hanno fatto da padroni, ma a scaldare i nostri cuori ci hanno pensato i nostri cadetti che sono scesi in pista e sulle pedane con determinazione e voglia di ben figurare. Tutti hanno dato davvero il massimo e si può tranquillamente dire che l'ottimo lavoro svolto dal nostro tecnico Nicole Rat ha dato i suoi frutti al momento giusto. Quindi il primo ringraziamento va doverosamente rivolto proprio a Nicole che con passione e competenza segue il nostro gruppo Cadetti.
Ma veniamo ai protagonisti di questa due giorni e partiamo da Denise Isabel la sorpresa di questa stagione. Denise si presentava nella gara di alto con un accredito di 1.50 e a Rieti porta a casa il nuovo personale di 1.56 ed il miglior piazzamento degli atleti valdostani, un nono posto davvero di prestigio. Piccolo rammarico non essere riuscita a salire sul podio delle migliori otto solo per un maggior numero di errori alle misure inferiori. Tuttavia torna a casa con la consapevolezza di valere già misure più importanti.
Altra atleta a portare a casa il primato personale è Serena Vaser che sotto la pioggia è stata capace di limare altri due decimi al suo fresco primato sugli 80 ostacoli, un 13.13 ottenuto con grinta e volontà non senza qualche errore tecnico di troppo che sicuramente lascia intendere grandi possibilità di miglioramento.
Ottima 16ª posizione conquistata invece da Martina Turino nella gara di giavellotto. Rimane un pizzico di rammarico per un possibile passaggio in finale che pareva alla sua portata. Il risultato finale di 28.22 non rende giustizia all'impegno e grinta che distinguono sempre Martina.
Restando nel settore lanci, prima esperienza di carattere nazionale per Sofia Zoppo Ronzero e Gloria Levi impegnate rispettivamente nel martello e nel disco. Sofia al primo anno di categoria ha pagato un po’ l'emozione un po’ le pessime condizioni atmosferiche e dopo due nulli riesce a piazzare una misura utile alla squadra anche se inferiore al suo primato personale. Più a suo agio in pedana è apparsa Gloria che si è espressa sui suoi livelli dimostrando di saper reggere bene la pressione affrontando l'impegno sempre col sorriso sulle labbra.
Un discorso a parte merita Gaia Giussani. Il suo avvicinamento a questa gara è stato complicato da problemi fisici di varia natura che non le hanno permesso di allenarsi come si doveva e che hanno minato le sue sicurezze impedendole di esprimersi al meglio nella gara di triplo. In pedana ha però dimostrato coraggio e determinazione riuscendo a chiudere due salti su tre. Per lei ora la priorità sarà quella di risolvere quei problemi, archiviare la piccola delusione e ripartire con entusiasmo e voglia di far bene nella prossima stagione.
Nella rappresentativa maschile avevamo schierati Diego Yon e Rhémy Jeantet.
Diego è per tutti i nostri cadetti un esempio da seguire. Allenarsi in solitaria per le specialità di mezzofondo non è cosa semplice e richiede una notevole forza di volontà. Se poi si ottiene il primato personale proprio nella gara clou della stagione nulla si può chiedere di più. Diego ha corso in 2.54.04 classificandosi al 20 posto. Osservazioni su un approccio tattico un po' conservativo le lasciamo nel cassetto.
Nella gara di lungo era infine impegnato Rhémy, atleta con grosse capacità di auto-motivazione, sempre positivo ed ambizioso. Nella gara di Rieti non è riuscito a bissare la prestazione ottenuta ad Alessandria (6.02) ma ha comunque saltato la sua terza misura di sempre. Qualche imprecisione tecnica in fase rincorsa non gli ha consentito di raccogliere un risultato migliore, ma resta il 18 posto finale.
Un pensiero finale va a Davide Vinante che si era conquistato sul campo il diritto di essere presente a Rieti, ma che si è seriamente infortunato soli sette giorni fa. Non ci resta che augurare a lui, ma anche a tutti i nostri cadetti una stagione 2019 ricca di soddisfazioni.

*** tutte le foto ***

autore: Cristina Ratto

indietro

14 ott
2018

Staffette esordienti per ‘chiudere’ le gare in pista

Aosta 13 ottobre. Una bella giornata di sole ha fatto da cornice all’ultimo appuntamento in pista per la categoria esordienti con una manifestazione di staffette. Impegno molto piacevole con formazioni da quattro, tre e anche due frazionisti per dar modo a tutti di partecipare e di divertirsi.
Per i nostri colori sono scese in campo tre squadre per la 4x50, due femminili con Alessia Colosimo, Miriam Colosimo, Cloe Zoppo Ronzero e Carlotta Giovanetto e con Annachiara Rolfini, Cecilia Lazzarin, Margot Pitet e Isabel Ruffino e una maschile composta da Andrea Mattiello, Enea Perfetti, Amedeo Iorio e Pietro Camosso; due squadre per la 3x400, una femminile con Cloe Zoppo Ronzero, Miriam Colosimo e Carlotta Giovanetto e una maschile con Andrea Mattiello, Amedeo Iorio e Pietro Camosso e, infine, ancora tre squadre per la 2x200, due femminili con Annachiara Rolfini e Cecilia Lazzarin e con Alessia Colosimo e Margot Pitet e una maschile con Enea Perfetti e Joel Pitet.
Bravissimi tutti per i buoni risultati e, soprattutto, per l’impegno dimostrato.

autore: Hermes Perotto

indietro

29 dic
2018

Festa e premiazione sociale 2018

Donnas 29 dicembre. La festa di premiazione della stagione 2018 è stata, come sempre, un'occasione per rivivere i momenti più importanti della stagione appena conclusa.
Il momento più significativo è stato, doverosamente, dedicato a Corinne Challancin che, con la medaglia d'oro ai campionati italiani juniores indoor, la convocazione in maglia azzurra al triangolare indoor FRA-GER-ITA, la medaglia d'argento ai campionati italiani juniores e con il nuovo record regionale assoluto ha scritto una pagina indelebile nella storia del salto triplo sia a livello regionale, sia negli annali del nostro club.
Un altro particolare momento è stato dedicato a Florencia Mazzarello che, con l'ottavo posto ai campionati italiani juniores indoor nel getto del peso e con il nuovo primato regionale juniores nel lancio del disco, è stata un'importante protagonista della stagione.
Dopo una parentesi dedicata ad un simpatico filmato 'girato' dal gruppo cadette e cadetti, premi e riconoscimenti per tutti i nostri atleti, dai più piccoli ai più grandi, non senza una particolare attenzione ai nostri tecnici che operano sempre con grande competenza e inalterata passione.
Un'altra stagione è passata e quella nuova sta già sopraggiungendo. L'album dei ricordi si arricchisce delle tante cose vissute intensamente in questo 2018, ma siamo già pronti ad affrontare il 2019 con lo stesso entusiasmo di sempre per regalare, in primo luogo a noi stessi, momenti di soddisfazione, di serenità e di crescita.

*** le fotografie ***

autore: Hermes Perotto

indietro

In evidenza

Meeting Regionale Ragazzi e Cadetti

Meeting Regionale Ragazzi e Cadetti
DONNAS  26/05/2019
terza prova Grand Prix regionale con gare di contorno AJPS

dispositivo