ARCHIVIO STORICO ANNO 1983

i tesserati maschili i tesserati femminili
graduatorie 1983

Per l'UTAL Pont Donnaz è un anno di transizione; la carenza di partecipanti nel settore giovanile negli anni precedenti si ripercuote ora sull'attività delle categorie superiori con una diminuzione del numero di iscritti.
I campionati di società, affrontati nelle diverse categorie, non offrono risultati di rilievo a livello di squadra; si mettono tuttavia in luce alcuni buoni risultati a livello individuale; in particolare si segnalano nella velocità Lucia Giordana (100 m in 12"5), negli ostacoli alti Piero Challancin (15"3); nel mezzofondo Moreno Gradizzi (3.000 in 8'23"3); nei lanci lo juniores Manfred Klomsdorf (martello: 40.28) e l'allievo Daniele Siviero (giavellotto: 50.04); nella marcia Alessio Giordana (10 km: 53'34"0) e nel salto con l'asta il "vecchio" Virgilio Pusceddu (3.70).
Si assiste quest'anno all'esodo di Paolo Challancin che, dopo un 1982 avversato da incidenti muscolari, approda alle Fiamme Oro di Padova.

Se dal punto di vista agonistico le cose non sono state eccezionali, dal punto di vista organizzativo il 1983 è invece un anno ricco di soddisfazioni.
Ormai da ben cinque anni il nostro sodalizio organizza il Trofeo dei Due Comuni, corsa campestre di richiamo interregionale che annovera tra i vincitori molti nomi di prestigio nazionale, fra i quali segnaliamo quello di Roberta Brunet. Non dimentichiamo poi l'ormai tradizionale appuntamento con l'Estate Atletica Valdostana che, dal punto di vista organizzativo, è il nostro fiore all'occhiello. Tuttavia il 1983 risulta essere un anno straordinario poiché Donnas viene scelta per ospitare i Campionati Italiani Assoluti di Prove Multiple e la nostra società si assume il compito non indifferente di gestire l'organizzazione.
Il 12 e 13 giugno i migliori specialisti nazionali di questa disciplina si danno battaglia per aggiudicarsi il titolo tricolore. I risultati sono molto soddisfacenti ed è l'altoatesino Hubert Indra della LGS Raffeisen ad aggiudicarsi la prova con 7614 punti (11"41 sui 100 m, 7.02 nel lungo, 13.15 nel peso, 1.91 nell'alto, 51"77 sui 400 m nella 1^ giornata;15"20 sui 110 hs 42.92 nel giavellotto, 4.70 nell'asta, 63.02 nel disco e 4'35"7sui 1.500 m). L'organizzazione risulta essere efficiente e molto ben curata; il perfetto andamento della manifestazione costituisce per i nostri dirigenti la giusta soddisfazione per il notevole lavoro svolto. A questa edizione hanno partecipato anche due atleti che vestiranno la nostra divisa: Marco Nebiolo, allora tesserato per le Fiamme Oro, il quale si classifica al nono posto con 6846 punti e Massimo Sereno, tesserato per l'Atletica Canavesana, che non riesce però a portare a termine le dieci prove previste.